Camerano (Ancona), Giacomo ucciso a 7 anni da una peritonite

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 aprile 2018 15:31 | Ultimo aggiornamento: 22 aprile 2018 15:31
Camerano (Ancona), Giacomo ucciso a 7 anni da una peritonite

Camerano (Ancona), Giacomo ucciso a 7 anni da una peritonite

CAMERANO (ANCONA) – E’ stata una peritonite ad uccidere il piccolo Giacomo, il bambino di Camerano (Ancona) morto a 7 anni giovedì pomeriggio davanti agli occhi dei nonni.

Secondo quanto è emerso dall’autopsia eseguita sul corpo del bimbo agli Ospedali Riuniti di Ancona, Giacomo aveva una appendicite che, trascurata, è degenerata, provocando uno choc settico a seguito della perforazione dell’appendice.

Tutte le notizie di Blitzquotidiano in questa App per Android. Scaricatela qui

Tutte le notizie di Ladyblitz in questa App per Android. Scaricatela qui

Secondo quanto scrive il Resto del Carlino, 

sarebbero bastati gli antibiotici a evitare che l’infiammazione degenerasse, ma è mancata una diagnosi e una cura conseguente.

Oggi, domenica 22 aprile, dopo gli accertamenti la salma è stata restituita ai familiari ed è stata aperta la camera ardente all’ospedale di Torrette. Molte le persone che hanno voluto porgere le proprie condoglianze alla famiglia del bambino, morto così improvvisamente. Il funerale è già stato fissato per lunedì alle 16:30 nella chiesa di Camerano.

Non è chiaro, spiega il Resto del Carlino, 

se i familiari presenteranno un esposto alla magistratura, che attualmente non ha aperto alcun fascicolo sul decesso, avvenuto per cause naturali. Ai soccorritori, che avevano preso in carico il piccolo quando ormai non c’era più nulla da fare, i familiari hanno riferito che il bambino il giorno precedente era stato visitato dal pediatra, che gli aveva diagnosticato una gastroenterite per i dolori all’addome che lamentava. Nella notte aveva sofferto di vomito, seguito da capogiri, ma appariva vitale, tanto che nel pomeriggio si era messo a saltare sul divano.