Camorra. 18 arresti in Toscana, anche 2 poliziotti: “Legati ai Casalesi”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Maggio 2014 8:48 | Ultimo aggiornamento: 16 Maggio 2014 8:48
Camorra. 18 arresti in Toscana, anche 2 poliziotti: "Legati ai Casalesi"

Camorra. 18 arresti in Toscana, anche 2 poliziotti: “Legati ai Casalesi”

FIRENZE – Sono 18 le persone arrestate in Toscana con l’accusa di essere legate alla camorra e in particolare al clan dei Casalesi. La mattina del 16 maggio le squadre mobili di Firenze e Caserta hanno dato il via ad un’operazione congiunta coordinate dallo Sco. Tra gli arrestati anche due poliziotti: uno in servizio alla Presidenza del Consiglio e uno alla Camera dei deputati.

I reati contestati, a vario titolo, sono associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, detenzione di armi, estorsione, traffico e spaccio di stupefacenti. I due agenti della Polizia di Stato sono accusati di favoreggiamento e rivelazione di segreto alcune ritenute legate al clan dei Casalesi.

I due agenti sono accusati di avere rivelato informazioni coperte da segreto istruttorio: al poliziotto in servizio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri (ufficio tecnico logistico gestionali) viene contestato di avere fornito a persone indagate, ritenute affiliate al clan dei Casalesi, informazioni su attività di intercettazione nei loro confronti.

Secondo gli inquirenti avrebbe anche reso informazioni segrete a politici, imprenditori e alte cariche di apparati pubblici. Dati che carpiva anche da altri uffici e da colleghi per poi comunicarle all’esterno.

Al poliziotto in servizio presso la Camera dei Deputati (Ispettorato Generale di PS) viene contestato di essersi introdotto illecitamente nella banca dati per verificare i precedenti penali di una persona e acquisire informazioni su eventuali procedimenti penali e indagini nei suoi confronti.

Tra i destinatari dei provvedimenti emessi dal gip di Napoli (14 in carcere e 4 ai domiciliari), figurano persone ritenute dagli inquirenti affiliate alle famiglie Schiavone, Iovine e Russo del clan dei casalesi.