Camorra/ Agguato nel napoletano: killer in moto feriscono a rivoltellate un boss del clan Birra

Pubblicato il 31 Luglio 2009 10:16 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2009 10:16

Un uomo, Francesco Durantini di 35 anni, è stato ferito nella tarda serata di ieri , giovedi, in un agguato di camorra a Ercolano (Napoli). L’uomo, ritenuto dagli inquirenti esponente di spicco del clan Birra che si contrappone agli Ascione-Papale, era sul balcone di casa in uno
stabile in via Pugliano, quando poco dopo le 22.30 è  stato raggiunto da una raffica di proiettili, uno dei quali lo ha raggiunto alla gamba sinistra.
Secondo una prima ricostruzione, a sparare sarebbero state più persone con armi diverse: sul luogo sono stati rinvenuti una ventina di proiettili di pistola di diverso calibro.

Non si esclude che l’attentato sia stato compiuto da quattro uomini a bordo di due moto. L’uomo è stato trasportato dai familiari all’ospedale ‘Maresca’ di Torre del Greco e non e’ in gravi condizioni. Sul luogo i carabinieri hanno svolto i rilievi e avviato le indagini: l’agguato – secondo quanto si apprende  – rientra nella faida sanguinaria che da anni in città vede contrapposti i due clan (Birra-Iacomino e Ascione
Papale) per il controllo degli affari illeciti sul territorio.