Camorra, 50 arresti a Napoli: colpito il clan Lo Russo. In manette anche 4 vigili

Pubblicato il 3 Novembre 2010 10:44 | Ultimo aggiornamento: 3 Novembre 2010 11:52

Sono 50 le persone arrestate stamane dalla polizia, nell’ambito di una inchiesta della Dda di Napoli nei confronti di capi e gregari del clan Lo Russo. Tra questi ci sono quattro appartenenti alla polizia municipale del Comune di Napoli, accusati di corruzione. I Lo Russo controllano i traffici illeciti in una vasta zona della periferia nord di Napoli, tra i quartieri Piscinola, Miano, Chiaiano e Marianella.

Tra le attività del clan, la gestione di una piazza di spaccio della droga nel rione Don Guanella, una serie di episodi di usura ed estorsione contro imprenditori e privati cittadini, il controllo di attività di abusivismo edilizio a Miano e Piscinola. Il decreto di sequestro preventivo disposto dalla Dda nei confronti di alcuni degli indagati include beni per oltre 60 milioni di euro, tra cui una settantina di immobili, oltre 30 società, 76 tra auto e moto e un centinaio di conti correnti bancari.

Nei confronti di alcuni degli indagati è stato disposto anche il sequestro di numerosi beni per un valore complessivo di oltre 60 milioni di euro, tra cui immobili, veicoli, società ed oltre 100 conti correnti bancari.