Camorra, sequestrati beni per 1 milione e mezzo di euro a cugino boss Giuliano

Pubblicato il 18 maggio 2010 11:26 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2010 12:08

Due appartamenti e un istituto estetico nel centro storico di Napoli, del valore di circa 1,5 milioni di euro, sono stati sequestrati dalla polizia a Vincenzo Colucci, di 59 anni, cugino dei fratelli Giuliano, capi dell’omonimo clan operante nel centro storico di Napoli. L’uomo risulta pregiudicato, tra l’altro, per associazione a delinquere di tipo mafioso e tentato omicidio.

Il decreto di sequestro dei beni intestati a Vincenzo e Anna Colucci è stato emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Napoli. Gli appartamenti posti sotto sequestro dalla polizia si trovano tra la zona del centro storico della città compresa tra via Duomo e Porta Capuana mentre la società “Sun & Charme” si trova in uno stabile di via Tribunali.

Su Colucci pende una condanna a 16 anni e 8 mesi di reclusione emessa dal gip del Tribunale di Napoli nell’ambito di un procedimento giudiziario istruito dalla DDA di Napoli a carico di capi e affiliati del clan Giuliano, operante nel centro storico della città.