Camorra, arrestati due fiancheggiatori del clan dei Casalesi

Pubblicato il 18 maggio 2010 0:36 | Ultimo aggiornamento: 18 maggio 2010 0:41

carabinieriSono stati arrestati due fiancheggiatori del clan dei Casalesi: Salvatore Caterino, di 44 anni, e Francesco Bianco, di 32 anni, sono stati catturati a Casal di Principe, in provincia di Caserta.

L’accusa per entrambi è di avere favorito la latitanza di Massimo Russo, detto “Paperino”. Quest’ultimo era ritenuto, insieme con il fratello Giuseppe, elementi di vertice della fazione dei Casalesi capeggiata da Francesco Schiavone detto Sandokan.

Massimo Russo fu arrestato nel maggio dello scorso dai carabinieri di Casal di Principe che lo sorpresero in un’abitazione di via Einaudi mentre si trovava a cena con una donna ed altre due persone.

I due arrestati sono accusati, in particolare, di avere procurato a Massimo Russo, che era latitante da tempo, l’abitazione nella quale i militari di Casal di Principe lo sorpresero nel rifugio di via Einaudi.

Il provvedimento restrittivo nei confronti dei due arrestati é stato emesso, a conclusione di indagini dei militari di Casal di Principe, dal Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.