Camorra, furto in casa del boss latitante: derubato numero 2 del clan Polverino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2015 1:49 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2015 1:49
Camorra, furto in casa del boss latitante: derubato numero 2 del clan Polverino

Camorra, furto in casa del boss latitante: derubato numero 2 del clan Polverino

NAPOLI – Un furto è stato messo a segno nella casa di Giuseppe Simeoli, numero due del clan Polverino, a Marano, in provincia di Napoli. La moglie del boss latitante ha denunciato il furto il 22 maggio nella casa dove risiede anche la moglie di Alessandro Brunito, altro esponente del clan.

Ferdinando Bocchetti sul Mattino scrive che il furto è valso ai ladri un bottino da alcune migliaia di euro:

“Questa volta i “topi” d’appartamento hanno fatto visita alla casa del boss. Non uno qualunque, ma il numero due del clan Polverino, ovvero Giuseppe Simioli, alias ‘o petruocelo, tuttora latitante. Il furto, perpetrato la notte scorsa, è stato denunciato dalla consorte di Simioli.

Nella stessa abitazione, quella in cui hanno fatto visita i malviventi, risiede anche la moglie di un altro esponente del clan: Alessandro Brunitto, anch’egli latitante. La casa di Simioli, attuale reggente del clan della “montagna”, si trova nella zona periferica della città, nei pressi di alcune antiche masserie”.