Camorra. Mario Riccio “Mariano” arrestato: è il boss del clan Amato-Pagano

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 febbraio 2014 8:28 | Ultimo aggiornamento: 4 febbraio 2014 9:52
Camorra. Mario Riccio "Mariano" arrestato: è il boss del clan Amato-Pagano

Camorra. Mario Riccio “Mariano” arrestato: è il boss del clan Amato-Pagano

ROMA – Mario Riccio detto Mariano è stato arrestato la mattina del 4 febbraio. Riccio è considerato dagli investigatori il boss del clan “Amato-Pagano” ed è parente di Cesare Pagano, lo storico capo di Scampia. Riccio, che è latitante dal 2011, è stato bloccato dagli uomini della Squadra mobile di Napoli.

Riccio è inserito nell’elenco dei cento latitanti più pericolosi del ministero dell’Interno ed ha una condanna a 16 anni per associazione a delinquere di tipo mafioso e droga: è ritenuto dagli inquirenti uno dei responsabili della seconda guerra di Scampia.

Riccio non era armato al momento dell’arresto. Gli agenti della Squadra mobile di Napoli, del servizio centrale operativo e del commissariato di Scampia, lo hanno sorpreso in una villetta unifamiliare nel centro di Qualiano, comune a nord di Napoli, in via Salomone.

L’abitazione, di un solo piano e definita modesta, era dotata di un impianto di videosorveglianza. Il boss, latitante dal 2011, era in casa con la moglie e la figlioletta di circa sette mesi. Aveva con sè una carta d’identità falsa. All’arrivo della polizia non ha opposto resistenza. Sequestrata anche una somma di 6.500 euro in contanti.