Camorra/ Napoli: 18 arresti del clan Fabbrocino, specializzati in droga ed estorsioni

Pubblicato il 26 maggio 2009 9:40 | Ultimo aggiornamento: 26 maggio 2009 10:40

La squadra mobile della questura di Napoli sta eseguendo 18 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di affiliati e personaggi vicini al clan Fabbrocino che opera nei comuni vesuviani.

Le indagini, coordinate dalla direzione distrettuale antimafia, riguardano reati che vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso alle estorsioni, allo spaccio e al traffico di stupefacenti.

In particolare, oltre la richiesta del tradizionale “pizzo” a imprenditori e commercianti nella zona vesuviana, il clan operava estorsioni con una modalità singolare. Gli affiliati, infatti, si facevano consegnare senza pagarle da grossisti dell’area specializzaia nel tessile-abbigliamento, metraggi di tessuto dal valore commerciale di 70-100 euro al metro, ne ricavavano abiti grazie a terzisti che non venivano pagati e li rivendevano in punti vendita controllati dal clan, evadendo il fisco.