Cronaca Italia

Genny Cesarano: 4 ergastoli ai killer, 16 anni al boss pentito Lorusso

Omicidio-Genny-Cesarano-ergastoli

Genny Cesarano: 4 ergastoli ai killer, 16 anni al boss pentito Lorusso

NAPOLI – Quattro condanne all’ergastolo per l’omicidio di Genny Cesarano, il diciassettenne rimasto vittima innocente di una stesa, uno dei raid a colpi di pistola della Camorra. Era il 6 settembre 2015 e il giovane Genny finì in mezzo a un regolamento di conti nel cuore del quartiere Sanità a Napoli.

La sentenza è stata emessa dal gup Alberto Vecchione al termine del processo con rito abbreviato. Il massimo della pena è stato inflitto a Luigi Curatelli, Antonio Buono, Ciro Perfetto e Mariano Torre mentre 16 anni è la condanna per il boss pentito Carlo Lorusso che ha collaborato con gli inquirenti.

Ai familiari della vittima, che si sono costituiti parte civile assistiti dall’avvocato Marco Campora, è stata riconosciuta una provvisionale di 300 mila euro. L’inchiesta è stata condotta dai pm della Dda Enrica Parascandolo e Henry John Woodcock. Il gup ha accolto tutte le richieste avanzate dalla procura.

“Non gioisco, non c’è spazio per la gioia. Tutti i miei pensieri vanno a mio figlio” è stato il commento a caldo del padre di Genny, Antonio Cesarano che ha atteso fuori dall’aula la notizia del verdetto.

A proposito dell’omertà che ha gravato sulle indagini ha affermato: “Questi ragazzi potevano dire qualcosa in più. Ma forse è venuta meno la fiducia nello Stato. Ora hanno ricominciato a sparare. Ma non è il caso di fare un processo al quartiere. Se succede al nord è paura , se succede a Napoli è omertà….”.

To Top