Camorra/ Operazione contro il clan dei Casalesi : arrestate anche le mogli di tre boss

Pubblicato il 24 Luglio 2009 10:05 | Ultimo aggiornamento: 24 Luglio 2009 10:30

Ci sono anche tre donne, mogli di boss casalesi, tra gli arrestati nel corso di una operazione effettuata nelle prime ore di questa mattina dai carabinieri di Santa Maria Capua Vetere  in esecuzione di  un decreto di fermo dalla Dda di Napoli nei confronti di 9 persone ritenute responsabili di associazione per delinquere di tipo camorristico, estorsioni, rapine e altro.

L’operazione ha consentito di smantellare un gruppo di affiliati ai Casalesi che si occupa della gestione delle estorsioni a Grazzanise e in altri comuni della provincia di Caserta. Tra gli arrestati , come si è detto, figurano anche tre donne, mogli di tre boss detenuti, regolarmente stipendiate dal clan. Si tratta di Luisa Martino di 46 anni, moglie del capozona di Grazzanise, Alfonso Cacciapuoti, arrestato nell’operazione ‘Spartacus 3″; Rosanna Cioffo di 33 anni, moglie del capozona di Sant’Andrea del Pizzone, Gioacchino Tucci; Stefania Mariniello di 31 anni, consorte di Giovanni Izzo, affiliato storico ai Casalesi.

Nel corso dell’indagine erano stati eseguiti arresti in flagranza, sequestrato un elevato numero di armi e sventato un attentato dinamitardo ai danni della stazione carabinieri di Grazzanise organizzato, stando alle indagini, da Modestino Minutolo, ucciso dal gruppo Schiavone -fazione del latitante Pasquale Vargas- il mese scorso a Villa di Briano.