Campagnola Emilia, ubriaco distrugge l’auto della moglie poi aggredisce i Carabinieri

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2020 13:56 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2020 13:56
un'auto dei carabinieri in servizio

Campagnola Emilia, ubriaco distrugge l’auto della moglie poi aggredisce i Carabinieri (foto Ansa)

Un 42enne originario di Napoli è stato arrestato per aver distrutto l’auto della moglie e poi per aver tentato di aggredire i Carabinieri.

E’ accaduto nel pomeriggio di domenica 28 giugno a Campagnola Emilia, nella Bassa Reggiana, provincia di Reggio Emilia.

La donna, quando è rientrata dal mare si è trovata il marito in casa nonostante nei confronti di quest’ultimo il giudice avesse disposto allontanamento dall’abitazione e divieto di avvicinamento alla coniuge a causa dei maltrattamenti.

Lei si è rifugiata dal vicino e ha chiamato il 112. Arrivati i militari, sono riusciti in un primo momento a calmarlo parlandoci.

L’uomo, visibilmente ubriaco, si è allontanato dopo aver preso degli oggetti personali da casa.

Campagnola Emilia, distrugge l’auto dei Carabinieri

Ai Carabinieri ha detto che sarebbe andato da un amico; in realtà si è avvicinato all’auto dei Carabinieri ed ha sfondato il lunotto, il parabrezza e  due vetri delle portiere lato guida.

Poi si è dato alla fuga prima di essere fermato dai Carabinieri.

A questo punto ha cercato di ferire il maresciallo con un tondino di ferro prelevato sopra un muretto. Tentativo non riuscito in quanto l’uomo è stato gettato a terra e ammanettato prima di essere arrestato (fonte: Ansa, Bologna 2000)