Campobello di Licata, carabiniere di 29 anni si toglie la vita in caserma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Maggio 2020 15:06 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2020 15:06
Campobello di Licata, carabiniere di 29 anni si toglie la vita in caserma

Campobello di Licata, carabiniere di 29 anni si toglie la vita in caserma

AGRIGENTO – Un maresciallo dei carabinieri di 29 anni, si è suicidato all’interno della caserma dell’Arma di Campobello di Licata, in provincia di Agrigento.

Il giovane si è tolto la vita utilizzando la pistola d’ordinanza. Il 29enne, di origini pugliesi, era in servizio da circa 4 anni a Campobello di Licata.

Il giovane si è tolto la vita nel bagno della caserma. A ritrovare il corpo privo di vita sono stati i colleghi.

Il motivo dell’estremo gesto rimane ancora un mistero. Sembra che da poco il maresciallo aveva subito la perdita della madre e questo avvenimento era stato un duro colpo per lui.

Inutile l’allarme lanciato per provare a soccorrerlo. In caserma, a Campobello di Licata, sono giunti anche gli alti vertici dell’Arma: dalla compagnia di Licata al comando provinciale di Agrigento. 

“Esprimiamo tutto il nostro cordoglio per la tragedia che si è consumata all’interno della locale stazione dei carabinieri. La drammatica decisione del giovane maresciallo ci lascia attoniti, e in rispettoso, addolorato silenzio” ha scritto, sui social, il sindaco di Campobello di Licata Gianni Picone.

“L’intera comunità campobellese esprime le proprie condoglianze e partecipa al dolore dei familiari, dei colleghi, e di tutta l’Arma dei carabinieri” ha concluso il primo cittadino. (fonte AGRIGENTO NOTIZIE)