Cane massacrato a colpi di pietre e bastone. Denunciati padre e figlio – FOTO

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Luglio 2014 13:04 | Ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2014 13:04

BRESCIA – Lo hanno massacrato a bastonate e colpi di pietra per poi abbandonarlo agonizzante sui monti vicino al passo del Crocedomini in Valcamonica, provincia di Brescia. Ad uccidere il povero cane sarebbero stati un anziano padre ottantenne di Breno e suo figlio di 49 anni. I carabinieri sono risaliti alla loro identità grazie alle foto scattate da un’escursionista anonimo che ha assistito alla barbarie e le ha inviate al quotidiano locale Brescia Oggi che le ha pubblicate.

I militari hanno quindi denunciato per uccisione di animali l’ottantenne e suo figlio. Nelle foto si intravedono però tre uomini e non due che colpiscono a morte il cane: ad osservare la scena sembrerebbe esserci anche un ragazzino.

Intanto il Partito protezione animali annuncia un’azione di protesta nel comune di Breno.

“Nei prossimi giorni – si legge in una nota – ci auguriamo il maggior numero di persone possibile arriverà a Breno per manifestare contro questi individui e chiedere a gran voce che le autorità intervengano con fermezza.

Queste persone devono pagare per ciò che hanno fatto, l’amministrazione comunale dovrà costituirsi parte offesa in un eventuale procedimento. Se non lo faranno il messaggio pubblico trasmesso ai cittadini sarà preoccupante”.

La pena massima prevista per questo tipo di reato è fino a 18 mesi di reclusione.

(Photocredits Brescia Oggi)

Cane ucciso a bastonate, denunciati padre e figlio