Capalbio, coprifuoco anti ladri. Il sindaco: “Restate in casa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 dicembre 2018 9:37 | Ultimo aggiornamento: 3 dicembre 2018 9:37
Capalbio, coprifuoco anti ladri. Il sindaco: "Restate in casa"

Capalbio, coprifuoco anti ladri. Il sindaco: “Restate in casa”

ROMA – A Capalbio e dintorni troppi furti nelle case hanno convinto il sindaco a suggerire ai residenti di non lasciare le proprie abitazioni incustodite, in pratica a restare in casa per non lasciar campo libero ai ladri, una specie di coprifuoco autoimposto in una zona che, peraltro, in larga parte è popolata di seconde case per la villeggiatura. 

“Gli spiacevoli episodi di furti in case ed appartamenti avvenuti nella notte a Pescia Fiorentina e qualche altro nelle ultime settimane mi inducono ad invitare tutta la cittadinanza a mantenere una particolare attenzione, evitando, per quanto possibile, di lasciare incustodite le proprie abitazioni”, ha dichiarato il sindaco di Capalbio (Grosseto), Luigi Bellumori, dopo i raid nelle case della fine della settimana scorsa.

Da primi accertamenti una banda ha fatto visita almeno a cinque abitazioni nelle campagne intorno a Capalbio ma si valuta se ci sono stati altri colpi o tentativi. “Si è generato – prosegue il sindaco di Capalbio – un sentimento di rabbia e di ovvio sconforto, una comprensibile angoscia oltre ai danni materiali. Sulle vicende sono aperte indagini dei carabinieri. Mi sono recato nei luoghi dei furti”.

“Nell’esprimere vicinanza e solidarietà alle famiglie colpite invito i cittadini a dare la massima collaborazione per cercare di arginare il fenomeno e nel contempo prestare la massima attenzione verso individui sconosciuti ed auto sospette – conclude Bellumori – segnalando prontamente e senza indugio alle centrali operative delle forze dell’ordine i relativi dati comprensivi eventualmente anche del numero di targa”.