“Capodanno senza botti”: Pisapia lo chiede ai milanesi

Pubblicato il 28 Dicembre 2012 18:20 | Ultimo aggiornamento: 28 Dicembre 2012 19:25
"Capodanno senza botti": Pisapia lo chiede ai milanesi

Giuliano Pisapia (Foto Lapresse)

MILANO – Giuliano Pisapia si aggiunge al coro di sindaci che chiedono un capodanno senza botti. ”Possiamo divertirci lo stesso senza sparare petardi. E’ una questione di rispetto e di responsabilità, consapevoli delle conseguenze che i botti possono avere per le persone e per gli animali”. E’ l’appello ai milanesi che il sindaco ha lanciato.

A Milano, al contrario dello scorso anno, la notte di San Silvestro non sarà in vigore alcuna ordinanza antismog che dodici mesi fa proibiva “l’accensione di fuochi” e, di conseguenza, l’uso di materiale pirotecnico di ogni tipo. Quest’anno l’inquinamento offre ai milanesi una tregua ma il sindaco lancia comunque un appello affinché i festeggiamenti siano un po’ meno esplosivi ma più sicuri.

“Siamo impegnati per garantire un Capodanno sereno – ha proseguito Pisapia – E perché la festa sia davvero di tutti, pensiamo sia importante che il comportamento di ciascuno sia rispettoso delle diverse sensibilità. Ecco perché possiamo tranquillamente festeggiare senza sparare botti”.

Il sindaco infine ha voluto ricordare, e ringraziare, anche la polizia locale per la puntuale attività di controllo sulla produzione e vendita di materiale pirotecnico. Nell’ultima settimana, comunicano dall’amministrazione, sono stati 92 i controlli effettuati che hanno portato al sequestro di circa 400 pezzi di materiale esplodente e alla denuncia di 2 persone per vendita senza licenza, mentre un sequestro è stato effettuato per etichettatura irregolare.