Capotreno insultato su Facebook: lettera di scuse del passeggero evita il processo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 giugno 2018 12:06 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2018 12:07
Capotreno insultato su Facebook: lettera di scuse del passeggero evita il processo

Capotreno insultato su Facebook: lettera di scuse del passeggero evita il processo

ROMA – Prima aggredì verbalmente il capotreno di Trenitalia a causa di un piccolo diverbio, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] poi passò agli insulti, lo fotografò con lo smartphone per additarlo sulla sua bacheca Facebook e ricoprirlo di frasi ingiuriose. Trenitalia e il suo funzionario non lasciarono cadere la cosa, il passeggero fu denunciato per diffamazione aggravata e avrebbe rischiato un processo se non si fosse pentito.

Se la caverà con una lettera di scuse e una piccola donazione da 500 euro alla Caritas di Roma Termini: è il risultato della mediazione extragiudiziale raggiunta presso l’organismo “Primavera forense” di Roma. La lettera esprime tutto il rammarico e la contrizione per il suo intollerabile comportamento.

“Porgo le mie davvero più umili scuse a Trenitalia e al suo funzionario. E con loro a me stesso e a chi mi vuol bene, perché ho sfregiato non solo la loro dignità ma ho rovinato anche la mia, rendendomi complice e parte attiva del peggiore dei mondi possibili, quello del sopruso, della malversazione e dell’ignoranza. Scusate”, si legge nella lettera di scuse.