Capri. Traghetto della Tirrenia alla deriva per un guasto

Pubblicato il 8 Novembre 2011 - 08:32 OLTRE 6 MESI FA

ROMA, 8 NOV – Un mototraghetto, il “Raffaele Rubattino” della Società Tirrenia sulla linea Napoli-Palermo, e’ rimasto stanotte alla deriva a circa trenta miglia dal porto di Napoli. I 243 passeggeri e i 46 uomini dell’equipaggio stanno tutti bene. Lo rende noto il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto specificando che il mezzo sara’ riportato stamattina a Napoli da un rimorchiatore.

”L’unità di assistenza – precisa un comunicato – è stata inviata dalla Capitaneria di porto di Napoli, informata del guasto al sistema di alimentazione che ha fermato la nave questa notte a poche miglia a sud ovest di Capri, lasciandola alla deriva qualche ora dopo la partenza da Napoli, avvenuta alle 20,45 di ieri sera. Inutili i tentativi di rimettere a posto i motori per raggiungere Palermo, dove la nave sarebbe arrivata alle sette di questa mattina. Stanno tutti bene i 243 passeggeri e i 46 uomini di equipaggio. La nave trasporta 51 autovetture e 90 mezzi commerciali, il mare è poco mosso”.

Un rimorchiatore della Societa’ Rimorchiatori napoletani, l’Anacapri, sta trainando la nave ”Rubattino” dalla Tirrenia verso il Porto di Napoli. La nave, partita ieri sera dal porto partenopeo per Palermo e’ rimasta in panne nel Golfo di Napoli poche ore dopo l’inizio del viaggio. Il suo arrivo nel porto e’ stimato tra le 16 e le 17. Secondo quanto riferito da alcuni membri dell’equipaggio gia’ una decina di giorni fa era stato denunciato un ‘pescaggio’ anomalo del carburante ai motori.

La ”Raffaele Rubattino” trasporta 51 autovetture, 90 mezzi commerciali, 250 passeggeri e 46 uomini dell’equipaggio.     Dopo poche ore dalla partenza la nave e’ andata in avaria, con i motori in panne a causa del mancato pescaggio del carburante dai serbatoi. Grazie ai motori ausiliari si e’ potuta garantire l’erogazione dell’energia elettrica. Ieri notte la Guardia Costiera ha inviato in soccorso della ”Rubattino” due motovedette e chiesto assistenza ad una nave portacontainer straniera la Northers Power.