Carceri, domiciliari fino a 6 anni: proposta del governo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2013 12:46 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2013 13:18

Decreto carceri, emendamento Governo: domiciliari fino a 6 anniROMA – Detenzione domiciliare per i delitti puniti con la reclusione fino a sei anni. E’ quanto prevede un emendamento presentato dal Governo alla legge delega sulla messa alla prova e sulle pene detentive non carcerarie. Il testo all’esame prevedeva l’applicazione dei domiciliari per delitti punibili fino a un massimo di quattro anni.

“Al Consiglio dei Ministri di sabato prossimo sarà approvato un decreto per alleggerire la pressione sulle carceri, con modifiche sia in entrata che in uscita: è un provvedimento tampone, urgente, che farà uscire non più di tre 3-4.000 detenuti”, ha detto il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, a margine della conferenza dei Prefetti.

Per ogni semestre in carcere trascorso in buona condotta lo sconto di pena passa da 45 a 60 giorni. Liberazione anticipata per chi in custodia cautelare ha una pena residua non oltre i 3 anni. Lavoro di pubblica utilità per i tossicodipendenti. Sono le altre misure del decreto carceri. Attraverso meccanismi sia in entrata, che in uscita, l’intervento normativo dovrebbe ridurre la popolazione carceraria di 3.500-4.000 persone, secondo le prima stime.