Firenze, condannato per omicidio evade durante un permesso

Pubblicato il 9 luglio 2012 21:27 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2012 23:27

FIRENZE – Un uomo detenuto nel carcere di Firenze Gozzini è evaso durante un permesso di cinque giorni. L’uomo, marocchino, stava scontando una pena residua di due anni per omicidio. Lo rende noto il sindacato di polizia penitenziaria Sappe.

”Sarebbe dovuto rientrare ieri nella Casa circondariale ma non si è presentato”, spiega il sindacato. ”Questo – commenta Donato Capece, segretario generale del Sappe – non deve certo inficiare l’istituto della concessione di permessi ai detenuti, anche perché gli episodi di evasione sono minimi, ma è evidente che c’è sempre qualcuno che ne approfitta: nel 2011 sono state 77 le evasioni commesse in tutta Italia da soggetti ammessi a godere a vario titolo di permessi”.

Capece ricorda che i detenuti ”che sovraffollano le carceri italiane, la cui capienza regolamentare è pari a poco più di 44 mila posti, sono 67 mila” e chiede ”provvedimenti urgenti, come pure ha chiesto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in più occasioni”.