Carceri, Severino: "Troppo care, ridurre le traduzioni di detenuti"

Pubblicato il 19 Giugno 2012 19:08 | Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2012 19:09

ROMA – Ridurre, per tagliare le spese, la traduzione di detenuti per udienze di convalida di arresto o fermo, salvo ''specifici motivi di necessita''' o ''gravi ragioni''. E' l'indicazione del ministro della Giustizia Paola Severino in una lettera diretta a presidenti di Corti d'Appello, Procuratori generali presso le Corti d'Appello, Procuratore generale antimafia e capo del Dap. Nel testo il ministro afferma che su questo aspetto e' ''doveroso e improcrastinabile'' sensibilizzare i magistrati.