Cardito, ancora violenza in famiglia: picchiata dal marito, scappa con le figlie

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2019 13:15 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2019 13:15
Cardito, ancora violenza in famiglia: picchiata dal marito, scappa con le figlie

Cardito, ancora violenza in famiglia: picchiata dal marito, scappa con le figlie

NAPOLI – Una nuova storia di violenza in famiglia arriva da Cardito, in provincia di Napoli. Protagonisti due albanesi sposati da circa 10 anni. Lui, in Italia da tempo per lavoro, picchiava sistematicamente lei, che lo aveva raggiunto da poco. Fino a un mese fa si vedevano due volte l’anno e già nel corso delle rare visite in Albania, pare che l’uomo si fosse rivelato aggressivo e manesco con la moglie. Nel frattempo erano nate due figlie, di 4 e 6 anni, con le quali la donna aveva deciso di ricongiungersi al marito. 

Dopo un breve periodo di convivenza in Germania, a casa della sorella di lei, i due si erano trasferiti a Cardito. Ma da allora la situazione è precipitata: la donna avrebbe subito ripetute violenze da parte dell’uomo fino al 26 gennaio scorso, quando lui l’ha presa a calci e pugni e le ha lanciato uno smartphone, che l’ha colpita all’addome. Così lunedì pomeriggio, approfittando dell’assenza del marito, uscito per lavoro, la moglie è scesa in strada con le bambine e ha chiesto aiuto ad alcuni passanti. 

Ai carabinieri, accorsi sul posto, ha riferito con l’aiuto di un interprete le violenze subite. Subito sono scattati gli accertamenti e l’uomo è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia. La vittima è stata invece affidata alle cure dell’ospedale di Frattamaggiore, dove le sono stati riscontrati diversi traumi giudicati guaribili in 10 giorni. Ora la donna e le bambine saranno seguite dai servizi sociali del Comune di Cardito.