Carige, magistrati Caporuscio, Fortunato e Granero indagati: aiutarono Berneschi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Giugno 2014 18:51 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2014 18:53
Carige, magistrati Caporuscio, Fortunato e Granero indagati: aiutarono Berneschi

Giovanni Berneschi (Foto Ansa)

TORINO – Inchiesta Carige, i tre magistrati liguri Maurizio Caporuscio, Pasqualina Fortunato e Francantonio Granero sono indagati per abuso d’ufficio e violazione del segreto. La Procura di Torino, riferisce Ottavia Giustetti su Repubblica, indaga sulle presunte interferenze dei pubblici ministeri e giudici di Savona e La Spezia nell’inchiesta sulla maxi truffa alla Banca Carige. I tre avrebbero aiutato l‘ex presidente della banca genovese, Giovanni Berneschi.

Caporuscio, pm a La Spezia, è indagato per una telefonata tra l’avvocato Andrea Baldini, ex componente del Consiglio di amministrazione di Banca Carige, e Berneschi, che di Banca Carige era presidente. Nella conversazione, riferisce Giustetti, Baldini dice che il magistrato avrebbe fatto in modo che fosse fornita al banchiere la copia di una denuncia ‘riservata’ presentata dall’imprenditore Gianfranco Poli. Baldini indica la moglie (Pasqualina Fortunato, giudice a La Spezia) come colei che ha chiesto la archiviazione del fascicolo.

Berneschi avrebbe anche detto che il procuratore capo di Savona Granero gli aveva suggerito di non rispondere durante l’interrogatorio nell’inchiesta per la bancarotta del costruttore Andrea Nucera. Granero ha annunciato querela. Gli inquirenti sospettano che le frasi di Berneschi siano state pronunciate per comprometterlo.