Carignano: spara a moglie e due gemellini e poi si uccide. Solo una figlia è viva

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Novembre 2020 7:58 | Ultimo aggiornamento: 9 Novembre 2020 10:20
Carignano (Torino): spara a moglie e due gemellini e poi si uccide. Solo una figlia è viva

Carignano: spara a moglie e due gemellini e poi si uccide. Solo una figlia è viva (Foto d’archivio Ansa)

Carignano: un uomo ha sparato alla moglie (morta), ai due figli gemelli (uno è morto) e al cane. Poi si è ammazzato.

A Carignano un uomo ha ucciso la moglie e uno dei figli (l’altra è gravissima) e poi si è ammazzato. L’uomo ha sparato alla moglie, uccidendola, e ai figli gemelli, minorenni, uno dei quali è morto in ospedale. Poi si è suicidato. È accaduto all’alba di lunedì 9 novembre in una villetta di Carignano (Torino).

Carignano: l’uomo che ha ucciso moglie, un figlio e si è ammazzato

L’uomo ha sparato anche al cane che viveva in casa con loro. A scoprirlo sono stati i carabinieri, intervenuti su segnalazione dei vicini di casa. Non sono ancora noti i motivi del gesto. L’arma utilizzata, una pistola, era detenuta dall’uomo in modo legale. La sorellina del bimbo morto è ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Regina Margherita. L’arma usata per sparare era regolarmente detenuta. L’uomo si è ucciso sparandosi alla testa.

Il 40enne avrebbe annunciato le sue intenzioni al telefono, in una conversazione col fratello che vive a Racconigi (Cuneo). L’uomo, secondo le prime informazioni, faceva l’operaio.

Il disperato tentativo di salvataggio di uno dei bambini

I carabinieri, una volta arrivati sul posto, hanno sfondato la porta e hanno trovato il cadavere della donna. I 2 figli, due gemellini, erano ancora vivi e sono stati trasportati d’urgenza all’ospedale in gravissime condizioni. L’uomo che ha sparato è morto dopo poco, nonostante le cure del 118. 

Pochi minuti fa anche uno dei due figlioletti colpiti da colpi di arma da fuoco sparati dal padre, omicida suicida, è deceduto all’ospedale di Torino. Rimane gravissima la sorellina. I carabinieri stanno indagando sui motivi del raptus che ha spinto l’uomo. (Fonti: Ansa e Torino Today)