“Carne equina sceltissima”: ma nel macinato non c’è traccia di cavallo

Pubblicato il 24 Aprile 2011 - 11:40 OLTRE 6 MESI FA

TORINO – L’etichetta recita: carne equina sceltissima. Molti la mangiano per il suo gusto, tantissime mamme la danno ai bambini perché ricca di ferro. Ma un’analisi su questo tipo di macinato in un supermercato Auchan di Torino ha portato a un’amara scoperta: nella confezione c’è un mix di carni ovine, bovine, di suino e di pollo. E zero carne equina. Non solo. Nella carne è stata trovata anche la presenza di monocitogena, un batterio che può far danni anche dopo la cottura. Gastroenteriti, ma nei casi più gravi può causare meningiti ai bambini o essere causa d’aborto per donne incinte.

L’indagine è scattata dopo un controllo a campione. Indagati il rappresentante legale per l’Italia di Auchan e il direttore del punto vendita di viale Romania a Torino. Gli investigatori si sono insospettiti guardando i brogliacci del supermercato: nel 2010 comprati 1.150 chili di carne equina ma venduti 3.280 chili.