Carnevale di Viareggio: riammessi i carri su Lega e Berlusconi. Il premier disegnato mentre succhia viagra da un biberon

Pubblicato il 6 Ottobre 2009 10:55 | Ultimo aggiornamento: 6 Ottobre 2009 10:55

Al carnevale mancano ancora diversi mesi ma i carri allegorici di Viareggio fanno già discutere. Gli organizzatori della parata toscana, infatti, avevano escluso, dopo aver visto i disegni, due dei carri destinati a sfilare.

Nella serata del 5 ottobre, però, è arrivato il dietrofront:  il consiglio di amministrazione della Fondazione Carnevale ha infatti deciso di accettare i progetti di “Padroni a casa nostra” di Gilbert Lebigre e Corinne Roger e di “Attenti al pupo” di Enrico Vannucci, che così potranno sfilare regolarmente sui viali a mare in occasione del Carnevale 2010.

“Padroni a casa nostra” prende di mira la politica anti immigrazione del governo Berlusconi ed ha come protagonisti quattro politici leghisti: Calderoli, Maroni, Borghezio e Salvini.

“Attenti al pupo”, invece, ironizza sul premier Silvio Berlusconi, raffigurato come un bebè che succhia viagra da un biberon ed è circondato da veline ed escort.

Tutti i bozzetti dei carri che sfileranno in concorso al Carnevale 2010 (in programma il 30 gennaio, il 7, 14, 16 e 21 febbraio) saranno presentati nei prossimi giorni.