Sarno, caso sospetto di coronavirus: chiuso per sanificazione il pronto soccorso

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2020 16:53 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2020 16:53
Pronto soccorso, foto Ansa

Sarno, caso sospetto di coronavirus: chiuso per sanificazione il pronto soccorso . Nella foto Ansa, un pronto soccorso italiano

Sarno, pronto soccorso chiuso per sanificazione la serata di ieri, martedì 14 luglio,dopo l’arrivo di un caso sospetto di coronavirus.

Sarno, pronto soccorso chiuso per l’arrivo di un ragazzo originario del Bangladesh e residente nella provincia di Napoli.

Il giovane è arrivato in ospedale per forti dolori alla testa, sintomo riconducibile a Covid-19.

Il giovane è stato sottoposto al test sierologico rapido ed è risulrato positivo.

Dopo il ricovero in una stanza isolata è stato avviato il protocollo previsto per i casi sospetti di coronavirus.

Il giovane è stato sottoposto anche all’esame col tampone nasofaringeo.

Come da prassi, la direzione sanitaria ha disposto immediatamente la sanificazione per i locali e i controlli sanitari per il personale sanitario entrato in contatto con lui.

Coronavirus, positivi donna incinta e 2 parenti nel campo rom di Scampia

Una ragazza di 17enne anni incinta, che vive nel campo rom di Scampia, è risultata positiva al covid19.

Undici persone del nucleo familiare della 17enne sono stati sottoposti a tampone. 

Due sono risultati positivi.

L’Asl ha, quindi, acquisito informazioni dai due contagiati e ricostruito così la catena delle relazioni.

L’Asl ha sottoposto a tampone altre 9 persone non imparentate con la ragazza, sposata con un coetaneo, che vivono nello stesso campo rom.

I risultati sono attesi per oggi: al momento la situazione è sotto controllo.

Il campo rom è sotto sorveglianza da parte dell’Asl Napoli 1 che al momento vieta l’uscita dal campo solo ai due familiari positivi.

La 17enne incinta è attualmente ricoverata al II Policlinico di Napoli, nel reparto per le donne gravide positive al covid19 (fonte: FanPage, Ansa).