Carpi, ragazzina di 16 anni segregata e legata in casa dai genitori. Arrestati

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Maggio 2014 0:33 | Ultimo aggiornamento: 17 Maggio 2014 0:33
Carpi, ragazzina di 16 anni segregata e legata in casa dai genitori. Arrestati

Carpi, ragazzina di 16 anni segregata e legata in casa dai genitori. Arrestati

CARPI (MODENA) – Una ragazzina di 16 anni legata e segregata in casa dai genitori. Succede a Carpi, in provincia di Modena, e i due genitori arrestati sono due marocchini.

Le accuse nei loro confronti sono di sequestro di persona e maltrattamenti nei confronti della figlia. Come riporta il Resto del Carlino di Modena, l’adolescente sarebbe stata chiusa in casa e anche legata con dei lacci. Quando ieri i carabinieri sono intervenuti nell’abitazione della famiglia, avrebbero trovato la giovane immobilizzata.

La coppia, stando alle prime ricostruzioni, avrebbe agito in questo modo per contrastare i problemi comportamentali della figlia, ma non risulta che vi fossero dissidi di natura religiosa o culturale. I due magrebini si trovano ora nel carcere ‘Sant’Anna’ di Modena in attesa dell’udienza di convalida del fermo, che dovrebbe tenersi nei prossimi giorni.

Francesco Vecchi sul Resto del Carlino aggiunge altri dettagli:

Le notizie che trapelano a proposito dell’episodio sono ancora frammentarie come sempre in questi casi, ma pare che la primissima ipotesi nata attorno all’intervento dei carabinieri chiami in causa liti violente tra la figlia e genitori legate a motivi comportamentali.

In un caso, per esempio, la vittima delle presunte violenze si sarebbe allontanata dall’abitazione, facendo perdere a lungo le sue tracce. Molto probabilmente, pare, per sfuggire alla situazione che stava vivendo di continue e ripetute violenze.