Carrara, al cimitero non c’è posto urna del marito: vedova s’incatena al Comune

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 luglio 2015 7:30 | Ultimo aggiornamento: 31 luglio 2015 1:27
Carrara, al cimitero non c'è posto urna del marito: vedova s'incatena al Comune

(Foto d’archivio)

CARRARA (MASSA CARRARA) – Al cimitero non c’è posto per l’urna del marito e così una donna di Carrara (Massa Carrara) da mesi è costretta a tenere le ceneri in casa propria. Ma stufa di tutto questo giovedì 30 luglio, per protesta, si è incatenata davanti al Comune.

La donna, vedova da inizio aprile, da quattro mesi è costretta a conservare le ceneri del marito in casa perché nel cimitero di Bergiola, frazione del comune di Carrara, non ci sono più loculi né ossari disponibili.

“Alcuni parenti si rifiutano di venirmi perfino a trovare perché non sopportano la presenza funerea in casa”, sostiene la donna.

Molte le telefonate agli uffici comunali e alla municipalizzata che gestisce i servizi cimiteriali, ma nessuna soluzione è stata trovata. Secondo quanto ha riferito anche il sindaco di Carrara, Angelo Zubbani, il cimitero di Bergiola risulta ormai completamente sprovvisto di spazi per ospitare i defunti. Giovedì mattina, però, dopo che la donna è rimasta per due ore incatenata sotto il Comune, il primo cittadino ha promesso un rapido interessamento alla sua vicenda.