Casale Monferrato, ossa umane in un sacco della spazzatura ritrovate lungo il Po

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2019 11:32 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2019 11:34
Casale Monferrato, ossa umane in un sacco della spazzatura ritrovate lungo il Po

Casale Monferrato, ossa umane in un sacco della spazzatura ritrovate lungo il Po

ALESSANDRIA – Macabra scoperta a Casale Monferrato (Alessandria). Ossa umane, abbandonate in un sacco nero della spazzatura, sono state ritrovate lungo il Po. A dare l’allarme ai carabinieri, nel tardo pomeriggio di lunedì 28 gennaio, è stato un giardiniere che passeggiava col suo cane nei pressi del fiume.

Quando ha visto l’amico a quattro zampe avvicinarsi con un osso in bocca, lo ha seguito in mezzo agli arbusti ed è sceso sulla riva. Sotto una pianta, in una zona ghiacciata, c’era un sacco aperto da cui spuntavano i resti.

I militari, coordinati dal sostituto procuratore di Vercelli Francesco Alvino, ora indagano sul misterioso caso. All’interno del sacchetto, secondo quanto anticipato dal bisettimanale locale Il Monferrato, sono stati trovati un teschio, una mandibola e altre ossa.

La zona del ritrovamento è stata isolata, per consentire i rilievi del caso, e le ossa sono state trasportate all’obitorio dell’ospedale Santo Spirito di Casale. Le analisi scientifiche dovranno ora stabilire se appartengano ad un uomo o a una donna e se presentino eventuali segni di violenze.