Casalmoro (Mantova): rissa fuori dal pub, giovane aggredito con il machete

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Giugno 2020 14:52 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2020 14:53
ambulanza foto ansa

Casalmoro (Mantova): rissa fuori dal pub, giovane aggredito con il machete (foto Ansa)

MILANO – Due ragazzi di 20 e 22 anni sono rimasti feriti la notte tra venerdì 12 giugno e sabato 13  in una rissa nei pressi del locale Les Follies a Casalmoro in provincia di Mantova.

Il ventenne è stato colpito col machete.

Ha riportato una ferita profonda all’addome e altre a una coscia e un braccio ed è ricoverato all’ospedale di Castiglione delle Stiviere con una grave emorragia.

Meno gravi le condizioni del secondo ragazzo, di 22 anni, che ha riportato una ferita alla mano ed è ricoverato a Mantova.

Si è trattato probabilmente di un regolamento di conti per questioni amorose.

I carabinieri di Castel Goffredo sono intervenuti a Casalmoro nel piazzale antistante il bar “Les Follies” dove hanno trovato macchie di sangue ovunque, per terra.

La lite è iniziata tra due persone: un 22enne egiziano residente in provincia di Brescia e un 20enne residente a Canneto sull’Oglio.

Secondo quanto ricostruito dei militari, l ragazzo egiziano ed altri quattro, in corso di identificazione, hanno accerchiato e aggredito il 20enne anche con un machete.

I titolari del bar “Les Follies” sono stati i primi ad intervenire. 

I titolari hanno soccorso il ferito e chiesto l’intervento dei carabinieri e del 118.

I sanitari lo hanno trasportano all’Ospedale Civile di Castiglione delle Stiviere con “ferite multiple da taglio”.

Il giovane è stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto di terapia intensiva.

Anche l’aggressore, durante la colluttazione ha riportato una “frattura pluriframmentaria del metacarpo ed ampia ferita” alla mano.

Anche lui è stato trasportato all’ospedale di Mantova.

I Carabinieri, dopo aver ascoltato le versioni di tutti i testimoni presenti, hanno sequestrato i vestiti e dei cellulari dei due giovani per ricostruire la dinamica dei fatti.

Sono ancora in corso le ricerche degli altri complici e del machete utilizzato nell’aggressione. L’egiziano è stato denunciato per lesioni personali aggravate in concorso (fonte: Ansa).