CasaPound, vietato l’accesso all’uomo nero: è la “campagna di sensibilizzazione” contro i venditori ambulanti in spiaggia

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 agosto 2018 16:07 | Ultimo aggiornamento: 6 agosto 2018 16:09

VENEZIA – CasaPound lancia online la sua “campagna di sensibilizzazione contro la merce contraffatta”.[App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Ovvero la caccia al venditore ambulante in spiaggia.

L’annuncio è stato pubblicato dallo stesso gruppo di estrema destra sulla pagina Facebook Casapound Italia, che spiega come il gruppo del Veneto abbia tappezzato il litorale adriatico regionale di manifesti con il testo “No merce contraffatta, no venditori abusivi: non finanziare la truffa e lo schiavismo” per “sensibilizzare turisti e bagnanti contro il fenomeno deleterio della vendita abusiva di merce contraffatta”.

Difende l’iniziativa Carlo Cardona, responsabile della comunicazione di CasaPound Veneto, secondo il quale “si tratta di una vera e propria campagna di sensibilizzazione che abbiamo voluto indirizzare nei confronti di bagnanti e turisti, anche stranieri: si deve capire infatti come questo fenomeno, molto spesso ignorato dalle istituzioni e visto alla stregua di un simpatico folklore, si traduca in realtà in un grave danno per le economie locali, oltre ad alimentare un mercato che tra contraffazioni e violenze personali nei confronti di chi è costretto a lavorarci, quasi sempre affonda le sue radici nell’illegalità e spesso nella criminalità”.

Nella grafica del manifesto colpisce il disegno dell’uomo nero sbarrato dal simbolo del divieto, il venditore ambulante di colore. “Ben prima quindi di sanzioni e di soluzioni poliziesche – conclude Cardona – esiste la libera scelta delle persone, che possono decidere di non acquistare questa merce. Basta infatti un semplice ‘no, grazie’ per stroncare questo commercio illecito, fortemente dannoso in ogni suo aspetto, e per difendere chi invece le regole le rispetta tutte, dalla prima all’ultima”.

Già la scorsa estate CasaPound ha organizzato ronde sul litorale romano per allontanare i venditori ambulanti, mentre in Sardegna nel mirino degli attivisti di estrema destra sono finiti i parcheggiatori abusivi.

CasaPound, vietato l'accesso all'uomo nero: è la "campagna di sensibilizzazione" contro i venditori ambulanti in spiaggia

CasaPound, vietato l’accesso all’uomo nero: è la “campagna di sensibilizzazione” contro i venditori ambulanti in spiaggia (foto da Facebook)