Caserta/ Arrestati Raffaele Fiocco e Luigi Tappino per la morte di Luigi Illibato, il ragazzo investito ieri da un treno. Avrebbero provocato la rissa dalla quale la vittima scappava

Pubblicato il 21 agosto 2009 13:44 | Ultimo aggiornamento: 21 agosto 2009 13:44

binari1Quattro persone sono state fermate durante la notte, e due di loro arrestate, per il coinvolgimento nella rissa che ha provocato la morte di Luigi Illibato, il ragazzo di 19 anni morto ieri sotto un treno in provincia di Caserta.

I quattro, tra i quali c’è anche una donna, sono stati fermati dalla polizia del commissariato di Aversa. In carcere sono finiti Raffaele Flocco di 38 anni e Luigi Tappino di 36 anni, mentre sono stati denunciati una donna di 30 anni e un ragazzino di 16. I fermati, tutti residenti a Carinaro, sono accusati di rissa aggravata.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti la rissa sarebbe scoppiata nella piazza di Carinaro per futili motivi: forse uno sguardo di troppo di un gruppo di adolescenti ad uno dei ragazzi più grandi. Luigi Illibato, di Aversa, per sfuggire alle botte si sarebbe tolto le scarpe e si sarebbe arrampicato sul piccolo rilievo raggiungendo poi i binari dove si è accasciato a terra.

Nessun macchinista che ha attraversato la tratta Aversa-Carinaro a quell’ora si è accorto dell’investimento, ma è certo che un treno ha colpito in pieno il ragazzo. Sul corpo di Illibato, infatti, sono stati trovati graffi e lividi. Si esclude per ora che il giovane sia morto per una scossa elettrica dovuta al contatto con i fili di alta tensione lasciati scoperti.