Caserta, carabiniere muore travolto da treno: inseguiva un ladro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 novembre 2018 20:56 | Ultimo aggiornamento: 6 novembre 2018 21:54
caserta carabiniere

Caserta, carabiniere muore travolto da treno: inseguiva un ladro

CASERTA – Emanuele Reali, un vice-brigadiere di 34 anni in servizio al Nucleo Operativo e Radiomobile dei Carabinieri della Compagnia di Caserta, è morto investito da un treno mentre inseguiva un presunto ladro, a poche centinaia di metri dalla stazione ferroviaria di Caserta. Il militare, in abiti borghesi, non si è accorto dell’arrivo del treno ed è stato travolto all’altezza di via Ferrarecce, in pieno centro cittadino. Con lui sembra ci fossero altri colleghi. Sul posto gli agenti della Polizia Ferroviaria. Il carabiniere era sposato e aveva due figli.

Il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, appresa la notizia della tragica scomparsa del carabiniere, avvenuta in attività di servizio, ha espresso “il più sentito cordoglio e profonda solidarietà alla famiglia del sottufficiale deceduto e a tutta l’Arma dei Carabinieri”. “Alla famiglia del Vice Brigadiere Emanuele Reali – afferma il ministro – va il sentimento di vicinanza di tutte le Forze Armate e mio personale. Sono vicina alla moglie e alle due piccole bambine del Brigadiere e all’Arma dei Carabinieri, che vivono questo momento di lutto e sacrificio, condiviso da tutto il personale della Difesa”. Il Vice Brigadiere Emanuele Reali, 34 anni, lascia la moglie e due figlie piccole. Era effettivo all’aliquota operativa della Compagnia Carabinieri di Caserta. La disgrazia, informa la Difesa, è avvenuta nei pressi della stazione ferroviaria, nel corso di un operazione di polizia. Il brigadiere, mentre inseguiva a piedi un uomo destinatario di un ordine di custodia cautelare per furti e rapine, è stato travolto da un treno regionale in transito ed è morto sul colpo.