Casnigo, 36enne muore per coronavirus. Infermiere: “Anche se non mi sentivi, ti ho incoraggiato ogni giorno”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 Aprile 2020 15:34 | Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2020 15:38
Casnigo, 36enne muore per coronavirus. Infermiere: "Anche se non mi sentivi, ti ho incoraggiato ogni giorno"

Casnigo, 36enne muore per coronavirus. Infermiere: “Anche se non mi sentivi, ti ho incoraggiato ogni giorno”

BERGAMO – Emiliano Perani, 36 anni, di Casnigo, comune in provincia di Bergamo, è una delle vittime di coronavirus più giovani in Italia.

Come riporta l’Eco di Bergamo, il ragazzo è morto nel reparto di terapia intensiva del San Gerardo di Monza, dopo una battaglia durata un mese. Emiliano non avrebbe avuto alcuna patologia pregressa. Lascia mamma Lucia, papà Adriano e la sorella Stefania.

L’ultimo post su Facebook risale al 7 marzo scorso, quando si era sfogato dopo aver visto in montagna rifugi aperti e tanta gente in giro. Adesso sui social lo ricordano in tanti, e l’intera comunità di Casnigo, in Val Gandino, è distrutta.  Emiliano lascia la mamma, il papà e la sorella.

Tra questi, il post di Francesco, un infermiere del San Gerardo che ha dedicato a Emiliano parole affettuose.

“Ciao Emi, io e te non ci siamo mai conosciuti. Anzi, io ho conosciuto te. Ti conosco da 4 settimane e sono stato con te ogni giorno per 12 ore. Ogni mattina mi avvicinavo e oltre a darti il buongiorno ti ripetevo sempre la solita frase ‘Forza Emi, reagisci, non vorrai mica darla vinta a lui!’. Tu non rispondevi ma capivo che stavi lottando con tutto te stesso e l’hai fatto fino alla fine…. oggi quando ti ho salutato con le lacrime che scendevano attraverso la mascherina ho pensato che se ne vanno sempre i migliori e tu eri uno di questi. Fai buon viaggio Emi, ti porterò per sempre dentro di me”. (fonte ECO DI BERGAMO)