Caso Noemi/ “Barabba”, canzone rap di Fabrizio Moro anticipava il caso minorenni

Pubblicato il 5 giugno 2009 14:05 | Ultimo aggiornamento: 5 giugno 2009 14:05

Lui, il noto cantante rap romano Fabrizio Moro giura che la canzone l’aveva scritta prima di tutto il baccano del caso Noemi. Ma le strofe del brano inizialmente intitolato “Cardinale Barabba” sembrano ritagliate sulla vicenda che sta scuotendo l’Italia e non solo.  La frase: «Non si può portarsi a letto le ventenni quando hai settanta anni e fare danni non si può» sembra scritta apposta. Come quella «non si può andare in giro in volo e mai in metro, se non sei il presidente del consiglio…»

Moro nega categoricamente che l’ispirazione sia stata dettata dalla cronaca recente e sostiene di avere scritto il brano molti anni fa. Moro è diventato famoso con la canzone “Pensa”, dedicata a Falcone e Borsellino. “Barabba” doveva aprire il nuovo album, ma ora la coincidenza l’ha spinta in mezzo alle altre canzoni.