Cassino, pensionato investito e ucciso sulla provinciale. Il pirata abbandona l’auto e fugge

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Agosto 2020 8:44 | Ultimo aggiornamento: 26 Agosto 2020 11:19
Cassino, pensionato investito e ucciso sulla provinciale. Pirata abbandona l'auto e fugge

Cassino, pensionato investito e ucciso sulla provinciale. Il pirata abbandona l’auto e fugge

Pensionato investito e ucciso a Cassino. Il pirata della strada scappato perché senza assicurazione. 

La tragedia si è consumata martedì 25 agosto sulla Strada Provinciale verso Rocca d’Evandro. Poco dopo le 20 un pensionato è stato investito e ucciso a Cassino, travolto da un’auto che non si è fermata a prestare soccorso. 

La vittima, di cui non sono state ancora diffuse le generalità, sarebbe un pensionato residente in zona. Era in sella alla sua bicicletta quando è stato falciato da una Fiat Punto. E’ morto praticamente sul colpo.

Sul posto è atterrato anche un elicottero dell’Ares 118. Invano i sanitari hanno provato a rianimarlo, tentando di stabilizzarlo per portarlo in ospedale. Ma non c’è stato nulla da fare: troppo gravi i traumi riportati nell’impatto.

Il pirata abbandona l’auto e fugge

Subito è partita la caccia al pirata della strada che ha abbandonato l’auto poco lontano dal luogo del sinistro ed è fuggito a piedi. 

L’incidente è avvenuto nei pressi del ristorante I Tre Pini, tra Cassino e San Vittore del Lazio. Sul posto, oltre agli operatori del 118, sono accorse anche le forze dell’ordine per le indagini.

La strada è stata temporaneamente chiusa per effettuare i rilievi e mettere in sicurezza il tratto.

Dai primi riscontri è emerso che la vettura era intestata a un uomo di 68 anni residente a Rocca d’Evandro (Caserta). Poco dopo la mezzanotte i carabinieri hanno rintracciato l’investitore nella sua abitazione. 

Ha detto di aver avuto paura delle conseguenze perché viaggiava su una macchina sprovvista di polizza assicurativa.

E’ stato arrestato per omicidio stradale e omissione di soccorso. (Fonte: Il Mattino).