Castel di Tusa, trovato cadavere con la muta da sub e le scarpe da tennis

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Gennaio 2020 11:25 | Ultimo aggiornamento: 9 Gennaio 2020 11:25
Castel di Tusa, trovato cadavere con la muta da sub e le scarpe da tennis

La spiaggia di Castel di Tusa (Messina) dove è stato ritrovato il cadavere di un sub con le scarpe da tennis (Foto Ansa)

MESSINA – Un cadavere con la muta da sub e le scarpe da tennis. E’ quello ritrovato nel tardo pomeriggio di martedì 7 gennaio sulla spiaggia di Castel di Tusa, in provincia di Messina. A notarlo è stato il giardiniere di una villa nelle vicinanze, che ha immediatamente dato l’allarme. 

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta del Sud, il corpo in avanzato stato di decomposizione, indossava una muta di colore viola e delle scarpe nere. Non se ne conosce né il sesso, né l’età, anche se alcune fonti parlano di una donna. 

Dopo la scoperta sono intervenuti i carabinieri di Mistretta e gli uomini della Guardia costiera di Sant’ Agata Militello e di Santo Stefano. Il corpo è stato trasferito all’ospedale di Patti Barone Romeo per le analisi. “Qualcosa in più – ha spiegato il comandante dei carabinieri – si potrà sapere dopo l’autopsia”.

A giudicare dalle condizioni si ipotizza che il cadavere possa essere rimasto in mare per tre o quattro mesi. Ma al momento non risultano denunce di sub scomparsi nel Tirreno. Ad infittire il mistero è poi la scoperta di un altro cadavere, avvenuta una settimana prima, il 31 dicembre, sulla spiaggia di Mazzaforno a Cefalù (Palermo), non lontano da Castel di Tusa. Anche il quel caso si trattava di un sub, morto in una caletta. Ma i due casi per gli inquirenti non dovrebbero essere collegati.

Fonte: Ansa