L’Aquila, anziana trovata morta in casa: ipotesi rapina o lite fatale

Pubblicato il 7 Febbraio 2011 14:13 | Ultimo aggiornamento: 7 Febbraio 2011 14:32

CASTEL DI SANGRO (L’AQUILA) – Proseguono le indagini dei carabinieri di Castel di Sangro per scoprire l’aggressore di Neldes Vera Marzano, l’anziana di 83 anni trovata morta in casa domenica mattina dal nipote. Due le piste seguite dagli investigatori: l’aggressione a scopo di rapina o la lite con un conoscente finita in tragedia. Questa mattina sono proseguite le audizioni dei parenti della vittima e dei vicini di casa per acquisire particolari che possano in qualche modo aiutare a ricomporre un mosaico che appare molto complesso.

La donna era benestante, ma anche molto diffidente e, a detta dei vicini di casa, non apriva mai a nessuno perché i parenti avevano la chiave di casa e potevano entrare ogni volta che volevano. L’anziana è stata trovata seminuda: indossava solo una maglietta. Vicino al corpo è stata trovata una ciocca di capelli che potrebbe appartenere all’assassino. Altri elementi potrebbero arrivare dai frammenti di pelle trovati nelle unghie della vittima. Nel pomeriggio di lunedì nell’ospedale di Castel di Sangro è prevista l’autopsia sul corpo dell’anziana.