Castelfranco (Treviso), adesca una donna e la molesta durante un colloquio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 novembre 2017 13:55 | Ultimo aggiornamento: 20 novembre 2017 13:55
molestie-colloquio

Castelfranco (Treviso), adesca una donna e la molesta durante un colloquio

CASTELFRANCO VENETO, TREVISO –  Un 43enne della Castellana è accusato di molestie sessuali dalla polizia del commissariato di Bassano. L’uomo, con la scusa di un colloquio di lavoro, secondo l’accusa, avrebbe adescato e poi molestato una trentenne. L’episodio è avvenuto a ottobre.

La vittima, una giovane madre residente nel bassanese, aveva pubblicato sul web un annuncio, in cui si era proposta per un impiego, nel settore della ristorazione. L’uomo l’ha contattata per fissare un colloquio, dandole appuntamento in un centro commerciale di Castelfranco. La storia è raccontata dal Gazzettino.

Primo approccio con un massaggio alle spalle, con la scusa di volerla rilassare. Poi, nonostante la reazione della trentenne, che ha cercato di scostarsi, ha provato addirittura a baciarla. La donna si è subito mostrata contraria, ma il 43enne ha continuato ad importunarla senza ritegno, arrivando ad infilarle le mani sotto la camicetta in modo repentino, palpeggiandole i seni. Dopo qualche giorno la donna ha trovato il coraggio di denunciare tutto.