Castellammare di Stabia, ragazzo di 17 anni ucciso a coltellate in strada

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Maggio 2020 11:37 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2020 11:37
Castellammare di Stabia, ragazzo di 17enni ucciso a coltellate in strada

Castellammare di Stabia, ragazzo di 17 anni ucciso a coltellate in strada (Foto Ansa)

NAPOLI – La Polizia sta indagando sulla morte di 17 enne ucciso a coltellate e sul ferimento di un 30enne giunti nella notte tra domenica e lunedì nell’ospedale di Castellammare di Stabia (Napoli).

Entrambi sono arrivati nel pronto soccorso con ferite da coltello, il minorenne al torace e all’inguine. Per lui non c’è stato nulla da fare. E’ morto poco dopo l’arrivo in ospedale.

Il trentenne, invece, è stato subito sottoposto a intervento. Secondo gli investigatori di Castellammare di Stabia, non sarebbe in pericolo di vita. Sul quanto accaduto sono in corso indagini da parte della Polizia.

Secondo una prima ricostruzione, non ancora confermata dalle forze dell’ordine, potrebbe essersi trattato di una lite avvenuta nella notte nella vicina Gragnano, su via Vittorio Veneto.

Non è escluso che qualche testimone possa aver assistito alla scena e possa aiutare a fare chiarezza sulla vicenda.

Napoli, nipote non paga debito e lui spara contro casa dei nonni.

L’obiettivo era dare un un avvertimento al nipote per una questione si denaro. Invece ha spaventato a morte due anziani.

I carabinieri, nel Napoletano, hanno arrestato per detenzione arma clandestina e tentata estorsione G.A., 71 anni, già noto alle forze dell’ordine.

La scorsa notte, a Casandrino, una coppia di incensurati è stata infatti terrorizzata da 2 colpi d’arma da fuoco sparati contro la loro abitazione: uno è penetrato nella camera da letto, l’altro è rimasto conficcato in un infisso.

I carabinieri hanno sentito le persone presenti e analizzato le immagini dei sistemi di video sorveglianza riconoscendo l’auto del 71enne.

Perquisita la sua abitazione, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato una pistola Browning semiautomatica calibro 7,65 con matricola abrasa nascosta nello sgabuzzino.

C’erano ancora 3 colpi ed era pronta all’uso. Sull’arma saranno effettuati accertamenti balistici. (Fonti Ansa e Agi).