Castellammare, trovati assassini consigliere comunale Luigi Tommasino

Pubblicato il 10 Ottobre 2009 8:38 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2009 12:01

poliziaLa squadra mobile della questura di Napoli ha identificato gli autori dell’omicidio del consigliere comunale di Castellammare di Stabia, Luigi Tommasino, avvenuto il 3 febbraio scorso.

Tommasino fu ucciso da un gruppo formato probabilmente da tre persone che agi’ mentre l’uomo era in auto insieme al figlio tredicenne, rimasto illeso nell’agguato avvenuto in pieno giorno. Gli indagati appartengono al clan D’Alessandro.

Aveva sottratto ai proventi del clan trentamila euro, Luigi Tommasino, il consigliere comunale di Castellammare di Stabia assassinato nel febbraio scorso, per il cui delitto e’ stato sottoposto a fermo di polizia Salvatore Belviso, 26 anni, considerato il braccio destro del cugino Vincenzo D’Alessandro, scarcerato il primo ottobre dopo un arresto per una estorsione con ‘cavallo di ritorno’. Alla individuazione dei moventi e dei responsabili del delitto la squadra mobile di Napoli, diretta da Vittorio Pisani, e’ arrivata con un lavoro di pura intelligence, ricostruendo la dinamica del delitto, e con intercettazioni ambientali e telefoniche.

Oltre a Belviso, hanno partecipato al raid punitivo, avvenuto mentre la vittima era in auto con il figlio tredicenne rimasto illeso, altri due uomini vicini al clan che pero’ hanno collaborato alle indagini e per questo sono stati sottoposti a programma di protezione; un quarto uomo e’ detenuto per altri reati.