Castelvetrano, finge malore per salire in auto del rivale in amore. Poi gli punta una pistola

di redazione Blitz
Pubblicato il 30 Agosto 2019 18:38 | Ultimo aggiornamento: 30 Agosto 2019 18:38
Castelvetrano, finge malore per salire in auto del rivale in amore. Poi gli punta una pistola

Un’auto dei carabinieri in una foto d’archivio Ansa

TRAPANI – Ha finto un malore per farsi accompagnare in ospedale dal rivale in amore. Ma una volta salito in auto ha estratto una pistola scacciacani e gliel’ha puntata alla tempia. Accade a Castelvetrano, in provincia di Trapani, dove un giovane di 24 anni, Nicolò Ciulla, è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di violenza privata e sequestro di persona. 

Secondo quanto ricostruito, il 24enne ha chiesto al rivale di accompagnarlo in ospedale poiché colto da un improvviso malessere che gli impediva di guidare. Una volta nel veicolo, Ciulla ha rivelato le sue vere intenzioni, accusando il giovane di creare problemi alla sua relazione importunando la sua fidanzata. A quel punto gli ha puntato alla testa una pistola scacciacani calibro 8, oltre a una bottiglia con acido, minacciandolo di fargliela pagare.

L’aggredito ha però denunciato tutto ai carabinieri. Ciulla è stato trovato in possesso anche di un caricatore con 8 cartucce a salve, ulteriori 4 cartucce dello stesso calibro, un coltello a serramanico e un martello. L’arrestato è stato posto ai domiciliari in attesa di udienza di convalida, nel corso della quale gli è stata applicata la misura del divieto di avvicinamento alla persona offesa. 

Fonte: Agi