Castiglione Garfagnana, tragedia monossido: morti cane e padrone, un altro uomo in fin di vita

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 gennaio 2018 16:28 | Ultimo aggiornamento: 15 gennaio 2018 16:28
Castiglioe-Garfagnana-monossido-carbonio

Castiglione Garfagnana: un uomo e un cane morti in casa, un altro in fin di vita. Intossicati dal monossido

LUCCA – Un 28enne è stato trovato morto in casa a Castiglione Garfagnana, in provincia di Lucca. Ad ucciderlo si ipotizza, in attesa dell’autopsia, potrebbe essere stata una fuga di monossido di carbonio dalla caldaia. Nella stessa abitazione è stato rinvenuto anche il cadavere di un cane, mentre un altro uomo era in condizioni disperate.

La drammatica scoperta è avvenuta lunedì mattina, quando i carabinieri, allertati dai familiari dei due uomini che risiedono a Empoli (Firenze), sono intervenuti sul posto. Da quanto appreso i due avrebbero trascorso la notte nell’abitazione in provincia di Lucca: quando i parenti non sono riusciti a mettersi in contatto con loro hanno dato l’allarme.

All’indirizzo segnalato sono quindi accorsi i carabinieri di Castiglione: un maresciallo è entrato in casa rompendo una finestra e scoprendo così i due uomini esanimi. Per il 28enne non c’era più niente da fare. L’altro, in condizioni gravissime, è stato trasportato in elisoccorso all’ospedale di Pisa. Sul posto, con i sanitari del 118, anche i vigili del fuoco e il medico legale.