Catania, coltivazione di marijuana illegale: tra gli arrestati due poliziotti e un carabiniere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 ottobre 2018 10:54 | Ultimo aggiornamento: 9 ottobre 2018 10:54
Catania, coltivazione di marijuana illegale: tra gli arrestati due poliziotti e un carabiniere (foto Ansa)

Catania, coltivazione di marijuana illegale: tra gli arrestati due poliziotti e un carabiniere (foto Ansa)

CATANIA – Ci sono anche due poliziotti e un carabiniere tra gli arrestati per l’indagine sull’organizzazione che coltivava una piantagione di marijuana a Catania.

Uno degli agenti è ritenuto tra gli organizzatori e il carabiniere un complice. Per loro due il Gip ha previsto la detenzione cautelare in carcere. Il secondo poliziotto, indagato per favoreggiamento, è stato posto agli arresti domiciliari. I due agenti erano in servizio a Catania, il carabiniere in una stazione della provincia.

Ventuno le persone indagate, a vario titolo, per associazione per delinquere, coltivazione, produzione, trasporto, detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, reati in materia di armi, corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio e favoreggiamento personale.

Le indagini della Squadra Mobile di Catania, coordinate dalla Procura, hanno colpito un gruppo del Calatino dedito alla coltivazione di marijuana i cui ingenti quantitativi raccolti venivano commercializzati in Sicilia. Intercettazioni hanno fatto ricostruire l’intera filiera della produzione di cannabis, evidenziando la competenza degli indagati nelle tecniche della coltivazione su larga scala di marijuana ed il sistema di controllo delle piantagioni.