Caterina Pangrazi investita e uccisa dal pullman turistico a Roma, forse colpa del semaforo rotto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 luglio 2018 13:31 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2018 13:31
Caterina Pangrazi

Caterina Pangrazi investita e uccisa dal pullman turistico a Roma, forse colpa del semaforo rotto

ROMA – Caterina Pangrazi è morta investita da un pullman turistico su Corso Vittorio Emanuele, all’altezza di Piazza Sforza Cesarini. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Da una prima ricostruzione era sembrato che la 22enne stesse attraversando la strada col semaforo rosso per i pedoni quando era finita travolta dal mezzo turistico.

Adesso spunta una nuova verità, come riporta Il Corriere della Sera a firma di Giulio De Santis: il verde potrebbe essere scattato nello stesso momento, facendo incrociare auto e pedoni. Non solo la velocità eccessiva in pieno centro e la difficoltà di effettuare manovre di emergenza, contestate all’autista del bus. Potrebbe quindi esser stata un’anomalia del semaforo a causare l’incidente costato la vita a Caterina.

In ogni modo, scrive il quotidiano, anche in caso di rottura dell’impianto o di una programmazione sbagliata della coordinazione del semaforo, le responsabilità dell’autista resterebbero immutate. L’indagato, secondo la procura, aveva l’obbligo di guidare piano perché guidava all’imbrunire e in un tratto di strada molto trafficato, soprattutto dai pedoni. Andare lento gli avrebbe permesso di prevenire l’incidente.

Le operazioni peritali avranno inizio il prossimo 1 agosto al deposito comunale, dove un ingegnere comincerà a esaminare il mezzo condotto dall’indagato. Bisogna infatti ricordare che il pullmino è stato posto sotto sequestro subito dopo l’investimento. Pure il cellulare di Caterina è stato sequestrato per accertare se la giovane si è distratta mentre attraversava la strada. Elemento che diminuirebbe le colpe dell’indagato, ma non le escluderebbe del tutto. La relazione finale, secondo le previsioni, dovrebbe essere depositata il 1 ottobre.