Catherine Zeta Jones ricoverata, soffre di disturbo bipolare

Pubblicato il 30 aprile 2013 12:54 | Ultimo aggiornamento: 30 aprile 2013 13:13

Catherine Zeta Jones (Foto Lapresse)

ROMA – Catherine Zeta-Jones è ricoverata in una clinica specializzata per curare i disturbi maniaco-depressivi di cui soffre dal 2011. La ha reso noto la portavoce Sarah Fuller, aggiungendo che l’attrice ha preso la decisione di sua spontanea volontà per sottoporsi a cure regolari così da ”gestire la sua salute in modo ottimale”. Zeta-Jones è tornata sugli schermi Usa lo scorso febbraio con il thriller Effetti collaterali, accolto con successo di critica e pubblico, in uscita l’1 maggio in Italia.

Secondo il sito TMZ, Catherine Zeta-Jones ha iniziato lunedì scorso le cure, che dovrebbero durare 30 giorni. La sindrome maniaco-depressiva o disturbo bipolare è un problema dell’umore caratterizzato da episodi alternati di euforia e depressione, per il quale l’attrice è già stata curata nella stessa clinica. Zeta-Jones, 43 anni, vincitrice di un Oscar per il ruolo in nel musical del 2002 ‘Chicago’, spiegò che a provocarle il disturbo fu lo stress legato alla diagnosi di cancro alla gola e alle terapie a cui fu costretto a sottoporsi il marito Michael Douglas.