Cattolica, schiaffeggia il figlio sorpreso a fumare spinelli dai carabinieri: denunciato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 26 giugno 2018 14:06 | Ultimo aggiornamento: 26 giugno 2018 14:06
Cattolica, schiaffeggia il figlio sorpreso a fumare spinelli dai carabinieri: denunciato

Cattolica, schiaffeggia il figlio sorpreso a fumare spinelli dai carabinieri: denunciato

ROMA – Non l’ha presa bene un padre di Cattolica (Rimini) la bravata del figlio, sorpreso dai carabinieri a fumare spinelli con gli amici al parco. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Quando è arrivato in caserma, avvertito dai militari che stavano procedendo alla segnalazione del quindicenne per uso di stupefacenti, non si è controllato. Ha rimproverato duramente il figlio prima di rifilargli un sonoro ceffone.

Niente di assimilabile a una grave lesione, il ragazzo aveva giusto la guancia arrossata e la sensazione corretta di averla fatta grossa, ma i carabinieri presenti non hanno potuto che prendere atto di un comportamento non lecito: è scattata quindi la denuncia per il reato di abuso di mezzi di correzione. Nonostante l’iscrizione nel registro degli indagati il papà quarantenne non si è lamentato: “Se ho sbagliato, è giusto che io paghi, ma, per il bene di mio figlio, lo rifarei. A me interessa che non finisca nei guai, che abbia il meglio della vita e che non se la rovini a causa di amici sbagliati”.

Raggiunto dal Resto del Carlino ha spiegato ancora meglio la sua reazione: “Il mio era uno schiaffo educativo. Io voglio che mio figlio stia lontano dalle schifezze di questa nostra vita. Non sono mai stato un padre violento e mai lo sarò, ma ho già avuto i miei guai con suo fratello, il mio primogenito, e tutto per delle compagnie sbagliate. Il mio è stato un modo per fargli capire che aveva commesso un errore. Non aveva nessun segno, i miei figli sono la mia vita”.