Cavarzere: trovati i resti del pilota inglese abbattuto nei cieli veneti. 74 anni dopo la degna sepoltura

di Dini Casali
Pubblicato il 28 marzo 2019 13:13 | Ultimo aggiornamento: 28 marzo 2019 14:31
Cavarzere: trovati i resti del pilota inglese abbattuto dai nazifascisti. 74 anni dopo la degna sepoltura

Cavarzere: trovati i resti del pilota inglese abbattuto dai nazifascisti. 74 anni dopo la degna sepoltura

ROMA – 74 anni fa il suo aereo Spitfire fu abbattuto nei cieli sopra Venezia dalla contraerea degli italiani, solo oggi il pilota inglese della Raf che partecipò allo sforzo bellico alleato per liberare l’Italia del nord dal controllo di Mussolini, riceve una degna sepoltura. L’aereo infatti è stato ritrovato, insieme ai resti del maresciallo della Royal Air Force John Henry Coates, morto a 24 anni e disperso nella zona di Cavarzere.

John ora potrà riposare nel cimitero del Museo di Guerra del Commonwealth che si trova a Padova dopo una sobria ma commovente cerimonia funebre iniziata nel duomo di Cavarzere. Da York, Inghilterra, sono giunti a rendergli omaggio i familiari, ma anche il cappellano militare anglicano e un picchetto d’onore. Nella Seconda Guerra Mondiale i caduti del Commonwealth (britannici e sudditi dell’Impero da Canada, Australia ecc…) in Italia furono quasi 50mila, ora sepolti in 37 cimiteri di guerra nel nostro Paese. 

Sono 400 le tombe che non hanno ancora un nome. Per questo è particolarmente meritorio l’impegno dell’associazione Romagna Air Finders, specializzata nella ricerca dei velivoli caduti in battaglia insieme ai corpi dei piloti dispersi. L’ufficiale Coates, ricorda il Daily Mail, interruppe la sua licenza per partecipare ai pericolosi raid in cui alla fine trovò la morte. Aggregato al 111° squadrone, il 5 marzo del 1945 decollò insieme ad altri cinque Spitfire da Ravenna con l’obiettivo di bombardare una ventina di obiettivi cruciali per il rifornimento di munizioni destinate alle truppe naziste. (fonte Daily Mail)