Cene, Isaia Schena in carcere: “Uccise Madalina Palade perché rifiutò cocaina”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Marzo 2014 8:56 | Ultimo aggiornamento: 14 Marzo 2014 8:59
Cene, Isaia Schena in carcere: "Uccise Madalina Palade perché rifiutò cocaina"

Cene, Isaia Schena in carcere: “Uccise Madalina Palade perché rifiutò cocaina”

BERGAMO – Isaia Schena resta in carcere con l’accusa di aver ucciso Madalina Palade, ballerina di night club di 27 anni, a Cene, in provincia di Bergamo. Il gip Alberto Viti ha convalidato il fermo perché “sussistono il rischio di reiterazione del reato e il pericolo di fuga”. Schena era già stato condannato per violenza nei confronti di un’altra donna. Secondo un’amica della vittima poi la rabbia di Schena potrebbe essersi scatenata quando la ragazza ha rifiutato di assumere cocaina.

L’Eco di Bergamo scrive:

“Il giudice ha inoltre disposto il carcere come misura cautelare: finirà in via Gleno non appena lascerà il reparto dell’ospedale Papa Giovanni riservato ai detenuti, dov’è ricoverato in seguito alle gravi ferite con le quali era stato trovato a pochi metri dal cadavere della giovane”.

Il quotidiano lancia poi un’ipotesi sul movente:

“Un particolare raccontato da un’amica della vittima (Schena sarebbe stato un assuntore abituale), in assenza di un apparente movente, potrebbe contribuire a spiegare il gesto: Schena aveva assunto cocaina prima di uccidere la giovane? Il camionista ha negato di averlo fatto in quell’occasione e in ospedale s’è rifiutato di sottoporsi al drug-test. Madalina potrebbe aver declinato l’offerta di coca, e questo potrebbe aver innescato la sua rabbia dell’uomo?”.